Mi presento

Ciao a tutti. Ho aperto questo blog per riuscire a distrarmi un pochino.

In questo blog gli argomenti dei quali tratteró saranno vari e diversi tra di loro.

Alcuni potrete anche suggerirmeli voi.

Spero che leggiate in tanti il mio blog.

A presto 😘

Featured post

Prima prova maturità 2017

Caproni. Chi è Caproni?
Voluto da una persona e inserito nella prova di maturità 2017 anche se inesistente nei programmi delle classi quinte.
Caproni, poeta livornese.
Non lo conoscevo prima dello svolgimento della traccia d’esame.
Mi sono poi documentata ed ho scoperto che le sue poesie mi piacciono nolto. Eccone qua una

Anima mia, leggera
va’ a Livorno, ti prego.
E con la tua candela
Timida, di nottetempo
fa’ un giro; e, se n’hai il tempo,
perlustra e scruta, e scrivi
se per caso Anna Picchi
è ancora viva tra i vivi.

Proprio quest’oggi torno,
deluso, da Livorno.
Ma tu, tanto più netta
di me, la camicetta
ricorderai, e il rubino
di sangue, sul serpentino
d’oro che lei portava
sul petto, dove s’appannava.

Anima mia, sii brava
e va’ in cerca di lei.
Tu sai cosa darei
se la incontrassi per strada.

E a voi piace?

Piccolo sfogo

Credete di essere belle ma vi truccate.

Credete di essere simpatiche ma non fate ridere.

Credete che basti un profumo per far innamorare qualcuno ma non vi lavate.

Mettete i vestiti corti per farvi vedere quando nessuno vi guarda.

Credete di farmi ingelosire correndo tra le braccia del mio ex, ma se l’ho lasciato un motivo ci sarà.

L’unica cosa che lui apprezza di te è che sei una poco di buono.

L’unica cosa che a lui piace è che gliela dai facilmente.

L’unica cosa che a me interessa di te? NIENTE

 Ma fammi un favore. Lavati. Perché quando passi lasci la scia.
Scusatemi per questo sfogo. Spero almeno di avervi strappato un sorriso 😘

Un po’ di me

Scusate per la mia assenza
Con me ci vuole pazienza
Sono una ragazza umile e solare
Che adesso peró deve studiare
Alle porte ormai é la maturità
Speriamo almeno in un po’ di felicità

Non voglio esser banale con le mie frasi in rima
Ma é cosi che voglio raccontarvi come era la mia vita prima
Una parola sola vi dirò
E spero che un mondo vi aprirò

Non é facile parlare di ciò
Ma adesso mi sento pronta e vi dirò
Anche se é brutto da raccontare
La tricotillomania é la mia malattia e mi dovete aiutare

Mi semto pronta per parlarne
Ma non riesco a liberarmene

Paura ne ho
Perché tra poco calva io rimarrò

Sto cercando di smettere ma non riesco a capire
Perche lo stress in me ogni volta mi fa impazzire

Spero sappiate in cosa consiste
Questa malattia che in me persiste
Aiutatemi a contrastare
Cio che infelice mi fa diventare

Adesso vi do la buonanotte e vi dico a presto
Ma in attesa dei vostri consigli io resto

Il mio vizio più grande

Il fumo uccide. Ma la vita mica scherza.
Alfredo Accatino-

Ho iniziato a fumare non tanto presto come fanno i bambini oggi.

Ho iniziato a fumare all’età di 17 anni.

Avendone ora 19 non é molto tempo che fumo.

Ho iniziato non per farmi vedere, non per sentirmi “figa” davanti agli altri, ho iniziato per dei problemi in famiglia e per delle grandi perdite che mi hanno fatta soffrire.

Fumare la prima sigaretta non é stato bello. Per niente. Mi ricordo ancora il sapore insopportabile del fumo in bocca, che scendeva iu per la gola, e che mi ha lasciato un sapore strano, brutto, diverso. Un sapore di bruciato.

Pian piano però ho iniziato a fumare sempre di più. Fumavo perché stavo male e la sigaretta era l’unica che mi dava cinque minuti di soddisfazione, cinque minuti con la mente sgombra e libera da ogni pensiero.

Ho messo quella frase per un motivo specifico. So che il fumo fa male. Chi fuma lo sa e nessuno lo ha mai negato. I polmoni soffrono. Lo sento. Rimango senza respirare per fare 10 scale. Però anche la vita con me non ha scherzato affatto. Anche lei mi ha giocato brutti scherzi.

Sono sempre stata di un’idea ben specifica. Giusta o sbagliata che sia ognuno ha le sue idee. Ho sempre detto che il destino di tutti quanti é quello di morire. Chi fuma ha più probabilità di conoscere i motivi della sua morte e ha la consapevolezza di morire per un qualcosa che a lui piace.

Detto questo. Non iniziate mai a fumare se non siete fumatori. E non iniziate soprattutto solo per farvi vedere. Fumare è da stupidi e io che sono fumatrice lo so e mi continuerò a dare della stupida da sola.

La mia più grande passione

Io ho molte passioni, amo leggere e scrivere. Ma la mianpiu grande passione é solamente una:

La FOTOGRAFIA!

Perché?

Perché con una macchina fotografica al collo immortali inmomenti più importanti della vita. Immortali gli attimi speciali, che non vuoi dimenticare.

Perché io con una macchina fotografica al collo non penso a niente, mi isolo dal mondo che mi circonda.

A me piace fotografare ma non essere fotografata.

Scatto foto ad ogni paesaggio, fiore, animale, persona, alba, tramonto, che mi suscita un’emozione e che mi vorrò continuare a ricordare!

E quale è la vostra grande passione?  Commentate dicemdomela e spiegandomi il motivo 

La fotografia é l’unico linguaggio che può essere compreso in qualsiasi parte del mondo.

-Bruno Barbey-

Blog at WordPress.com.

Up ↑